Giappone

15.03.2018 12:05

Benvenuti nella terra del Sol Levante, la terra della fioritura dei ciliegi e di incredibili paesaggi, colorati a macchie, quasi un quadro impressionista. La terra di un popolo teso alla tecnologia ed al progresso ma che conserva anche nel quotidiano cultura e tradizioni che caratterizzano l'isola da più di un millennio; una terra che fa icona di se in egual maniera gli imperatori e le geishe e robot ed eroi di fumetti e videogames. Una terra che, nonostante terribili eventi naturali e bellici, a partire da Hiroshima del 46 fino al recente Tsunami, conserva intatto il suo fascino e la sua magia.

CLIMA

Il Giappone si estende per 3000 km da nord a sud e per questo presenta fasce climatiche in alcune stagione differenti. Generalmente in Giappone si verificano estati molto calde, interavallate da una stagione di pigge intense, solitamente dainizio giugno fino metà luglio, in coincidenza con il lavoro dei contadini nelle risaie. A metà settembre il Giappone entra nell'autunno, con temperature ben più miti non dissimili dalla primavera; Non a caso primavera ed autunno sono i periodi più indicati per visitare il paese. L'inverno inizia a metà novembre e si protrae fino a metà marzo, con abbondanti nevicati in tutto il paese, comprese le zone costiere.

FUSO ORARIO

La differenza di fuso orario rispetto all'Italia è 8 ore in avanti, 7 ore quando in Italia vige l'ora legale.

LINGUA E VALUTA

La lingua ufficiale è il Giapponese, lingua antichissima, di cui ancora non sono state appurate le origine ma, secondo la teoria più diffusa, un'evoluzione della lingua Ainu (primo popolo ad abitare l'isola) con influenze di ceppi linguistici uralo-altaiche. E' anche ufficiale nel vicino stato di Angaur ed è la lingua corrente di tutte le comunità di immigrati giapponesi presnti in tutto il mondo.

La valuta è lo Yen, pronunciato in Giappone "en", con tagli di monete da 1 a 500 Yen e per le banconote da 1000 fino a 10000 Yen.

PASSAPORTI, VISTI

Per un soggiorno inferiore ai 90 giorni, è sufficiente il proprio passaporto in corso di validità. Per soggiorni superiori ai 90 giorni è richiesto anche il visto.
Durante le procedure d'ingresso saranno richiesti al turista impronte digitali e una foto–tessera. Si consiglia pertanto di assumere informazioni aggiornate presso la sezione appositamente dedicata sul sito della Polizia di Stato www.poliziadistato.it oppure presso la Questura del proprio comune di residenza, nonchè presso le Ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia